Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

  • VIVIANA MORELLI Psicologa-Psicoterapeuta analitico esistenziale ad approccio integrato, esperta nella mediazione corporea e nell' Ipnosi Ericksoniana.

  • ANGELA GIUDICE Psicologa-Psicoterapeuta analitico esistenziale ad approccio integrato, esperta nella terapia di coppia.

  • MARIA CRISTINA SCIUTO Psicologa-Psicoterapeuta analitico esistenziale ad approccio integrato, esperta di problematiche riguardanti i disturbi d'ansia,umore e personalità

  • PIETRO POSSANZINI Psicologo-Psicoterapeuta analitico ad approccio bioenergetico.

  • MARIA ABBONDATI Psicologa-Psicoterapeuta analitico esistenziale approccio integrato, consulente in istituzioni scolastiche.

  • BARBARA CECCHINI Psicologa Psicoterapeuta approccio teorico integrato, con focalizzazione in Analisi Transazionale.

  • RITA MESSA Psicologa che ha conseguito la laurea in Psicologia con perfezionamento al Counseling Cognitivo-Comportamentale.

La qualità della vita nasce da scelte consapevoli.
Uscire dal malessere è possibile...
Conta su di noi, professionisti al servizio della Persona.
 
GUARDA SUBITO LA NUOVA BROCHURE 2019-2020 !!
 
CLICCA QUI

C.P.A Centro Psicologia Applicata

Narcisismo

 

Muoio di un amore che mi fa vivere”

Vorrei parlarvi di una forma d’amore, che per chi la sperimenta ha tratti estatici, è il luogo della vertigine e dell’eclissi. Una donna si sente importante, desiderabile e brillante, però nel tempo il brivido si trasforma in calvario; accanto al piacere si affianca la delusione, la tristezza, l’incoerenza e lo sfinimento.

La domanda è: chi si ha di fronte? Molto probabilmente un narciso.
La psicologia le definisce personalità narcisistiche. Abili a trasmettere l’immagine migliore di sé, creative nel reinventarsi ogni minuto. La filosofia ne ha tracciato l’archetipo: Don Giovanni, uscito dalla penna del filosofo danese Soren Kierkegaard un paio di secoli fa.
Il gioco della seduzione è un’eccitante meraviglia da cui è difficile scappare.
La fenomenologia del seduttore ruota intorno a delle costanti: si tratta di persone deboli che hanno bisogno di conferme, sono concentrate solo su se stesse, e quindi inaffidabili per una relazione matura. Anche il modus operandi è standardizzato, il seduttore narcisista ha paura di essere un oggetto nelle mani altrui e si protegge trattando gli altri come oggetti. Così evita coinvolgimenti autentici, fugge, anche quando non vorrebbe. Dietro i gesti naturali di chi sa come farsi amare si nasconde grande insoddisfazione nei confronti di se stesso: la seduzione diventa il tentativo di idealizzarsi, trovando conferme.
Amare un seduttore equivale a vivere un’altalena emotiva estenuante. A questo punto, si pone una seconda domanda: E’ possibile costruire una vera relazione con queste persone? La risposta è: dipende. Dipende da quanto il narcisismo sia pervasivo nell’individuo. Seguendo Gabbard, illustre psichiatra americano, nelle relazioni tendenzialmente sane, si possono individuare alcuni tratti fondamentali, come la preoccupazione per i sentimenti degli altri, un genuino interesse per le loro idee e la capacità di riconoscere il proprio contributo nei conflitti interpersonali. Le persone che hanno relazioni caratterizzate da queste qualità possono servirsi a volte degli altri per gratificare i propri bisogni, ma ciò si verifica in un più ampio contesto di rapporti connotati da sensibilità e interesse nei confronti delle altre persone, e non rappresenta uno stile pervasivo di porsi in relazione con gli altri. Al contrario, l’individuo con un diturbo narcisisistico pervasivo si accosta agli altri trattandoli come oggetti da usare o abbandonare a seconda dei suoi bisogni, incurante dei loro sentimenti. Gli altri non sono percepiti come persone che hanno un’esistenza separata o esigenze specifiche.
Da queste brevi indicazioni, emerge l’esistenza di un continuum che va da un narcisismo sano ad uno patologico.
Quando il narcisismo del seduttore non è pervasivo, la probabilità del successo di coppia, può giocarsi nella possibilità di essere comprensive, solide e disponibili al dialogo. Dare al seduttore un po’ della propria forza, perché abbandoni la competizione e si riveli nella sua fragilità.
Quando il seduttore è manipolativo, distruttivo, e ‘la malattia dell’amor proprio’ usando le parole di Shakespeare e pervasiva, risulta utile iniziare un percorso psicoterapeutico per comprendere cosa ci fa restare vicino ad un amore così contradditorio, dove, di fronte al bene e al male contemporaneamente, non ci si protegge allontanandosi.
Un percorso introspettivo, che passa attraverso un dolore, sì può trasformare in una vera occasione di crescita e cambiamento personale.

 

 

Dott.ssa Barbara Cecchini
Psicologa – Psicoterapeuta
Membro Internazionale Analisi Transazionale

 

Psicoterapia individuale
Consulenza di psicologia giuridica – Perizie psicologiche
Consulenza di coppia
Specialista in psicologia del lavoro e delle organizzazioni
Studio: Via Ascanio, 3 – 00041 Albano Laziale (RM)
mob. 339 2107856
e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Eventi

 ◄◄  ◄  ►►  ► 
Novembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Contattaci

Puoi contattare il C.P.A. a questi recapiti:

e-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel:
06/9325000 {Paola Predonzani [C.P.A.]}
Orari Segreteria:
8:45-12:15/15:45-19:45
Martedì e Venerdì mattina chiusa.

Tutti i recapiti...